CHE COSA SONO LE OBBLIGAZIONI

Tra i fondamentali di tutto il diritto civile e commerciale c’è un concetto: quello di “obbligazione”.

Ma cosa si intende in campo giuridico per obbligazione?

L’obbligazione è un vincolo giuridico in virtù del quale un soggetto chiamato debitore è tenuto ad effettuare una determinata prestazione verso un altro soggetto chiamato creditore, che ha il diritto di pretenderla ed in caso questa prestazione non venga eseguita spontaneamente dal debitore, il creditore può ricorrere ad un giudice.

Gli elementi delle obbligazioni sono:

  • i soggetti: il creditore ovvero il soggetto attivo del rapporto, colui che può pretendere l’esecuzione della prestazione; il debitore o soggetto passivo del rapporto ossia colui che è tenuto ad eseguire la prestazione;
  • la prestazione: è il comportamento del debitore e deve avere alcune caratteristiche specifiche ossia essere possibile, lecita, determinata o determinabile e avere carattere patrimoniale, ossia quantificabile in denaro;
  • il vincolo giuridico: è l’obbligo del debitore ed corrispondente diritto del creditore

 

DA COSA NASCONO LE OBBLIGAZIONI: FONTI DELLE OBBLIGAZIONI

Una volta capito cosa sono le obbligazioni bisogna capire da dove questi diritti ed obblighi nascono, e quindi, in buona sostanza, quali sono le “fonti delle obbligazioni”.

In base all’art. 1173 del codice civile sono fonti delle obbligazioni:

  • I contratti: sono le tipiche fonti delle obbligazioni. Con essi le parti si impegnano volontariamente ad eseguire delle prestazioni, come ad esempio il pagamento di un prezzo a fronte dell’acquisto di un bene.
  • La volontà unilaterale delle parti: è il caso delle promesse unilaterali previste dall’articolo 1987 c.c. e ss. come ad esempio la promessa di pagamento o la ricognizione di debito.
  • Il fatto illecito: in questo caso manca l’elemento dell’accordo tra i soggetti dell’obbligazione, anzi c’è almeno un soggetto, chiamato “danneggiato” che subisce il fatto da cui sorge l’obbligazione. In sostanza una persona commette un atto illecito, doloso o colposo che sia, che cagiona ad altri un danno ingiusto.
    In questi casi sul danneggiante sorge l’obbligazione di risarcire il danno e, corrispondentemente, il diritto del danneggiato di ottenere il risarcimento del danno.
  • Ogni altro fatto diverso dai precedenti, idoneo a produrle: si tratta di ipotesi residuali diverse dalle precedenti che i fondano su norme di legge, come la gestione di affari altrui o l’arricchimento senza causa.

Capire che cosa sono le obbligazioni e da cosa prendono vita consente di capire un fondamentale meccanismo previsto dal diritto privato.

Questo meccanismo sta alla base di tutto il sistema contrattuale ed extracontrattuale e quindi consente di capire approfonditamente sia la disciplina dei contratti che tutti i meccanismi che riguardano il sistema dei risarcimenti, dell’adempimento e dell’inadempimento, della risoluzione e tutte le altre cause di scioglimento dei contratti.

Tratteremo questi temi nei prossimi articoli del blog.

Commenta tramite Facebook